Tag Archives: idrovolante

Grumman HU-16, il soccorritore da “Guerra Fredda”

Il Grumman HU-16 Albatross è un velivolo anfibio di grandi dimensioni costruito dalla Grumman Aircraft Corporation nel 1949.

Inizialmente denominato SA-16, ha operato nel pieno della Guerra Fredda (1947-1991) per le attività di ricerca e soccorso SAR e Combat SAR nella USAF e US Navy, ma anche per pattugliamento coste statunitensi della US Coast Guard e per missioni speciali di supporto per infiltrazione ed esfiltrazione.

E’ rimasto in servizio dal 1949 fino al 1995, anno del suo ultimo volo per la Marina Militare Greca.

Grumman HU-16B Albatross at the National Museum of the United States Air Force. (U.S. Air Force photo)
Grumman HU-16B Albatross at the National Museum of the United States Air Force. (U.S. Air Force photo)

Massiccio è stato l’impiego dello SA-16A come mezzo di soccorso e ricerca durante la guerra di Corea (1950-1953), in cui il conflitto tra Corea del Nord e Corea del Sud vedeva impegnate le forze militari degli Stati Uniti e dell’ Unione Sovietica nel difendere i reciproci interessi mondiali sul suolo coreano.

La versione B del HU-16 (nella foto sopra), è invece la variante sviluppata le per missioni a lungo raggio impiegata nella guerra di Vietnam dal 1964 al 1975.

Uno SA-16 ridisegnato in nero per le missioni speciali – @Arsof Story

Lo HU-16 è stato in servizio di ricerca e soccorso di molte altre nazioni tra cui Argentina, Brasile, Germania, Portogallo, Spagna, Grecia e Italia.

L’Italia ha infatti ricevuto alcuni esemplari di HU-16 attraverso l’accordo Mutual Defence Assistance Programme, stipulato tra Stati Uniti e i suoi alleati dal 1949 fino agli anni settanta, con l’obiettivo primario di contrastare l’espansione della minaccia sovietica in Europa e nel mondo.

Grumman Aircraft Engineering Corporation

Grumman Aircraft Engineering Corporation è l’azienda fondata nel 1929 da Leroy Grumman, un ex pilota della US Navy, poi ingegnere attivo nella saldatura di tubi di alluminio per camion ma desideroso di produrre mezzi aerei per la marina statunitense.

Per raggiungere questo scopo sviluppò per la marina una serie di galleggianti per idrovolanti dotati di carrello retrattile che gli fecero ottenere l’appalto per le forze militari.

Nonostante il contratto affidatogli dalla US Navy, la Grumman si dedicò alla costruzione di velivoli per il mercato civile, i più famosi furono il Grumman G-21 Goose e il G-22 Gulfhawk costruiti a partire dal 1936.

Durante la seconda guerra mondiale e la conseguente depressione post-bellica la produzione della Grumman non si arrestava.

Tra i mezzi più celebri si possono infatti menzionare lo F4F Wildcat e L6F Hellcat.

La capacità produttiva della Grumman e la solidità dei velivoli da essa costruiti fecero guadagnare all’azienda il soprannome Grumman Ironworks, la “ferriera Grumman.”

Grumman G-21 Goose costruito nel 1937

Altri importanti velivoli militari prodotti dalla Grumman Corporation che possono ricordarsi sono lo A-6 Intruder, lo F-14 Tomcat e l’aereo da sorveglianza E-2 Hawkeye.

Nel 1994 la Grumman Aircraft Corporation è stata acquisita da Northrop Corporation dando vita alla Northrop Grumman.

Gli Albatross ricevuti dall’Aeronautica Militare Italiana

A partire dal 1958 l’Aeronautica Militare ricevette in conto Mutual Defence Assistance Programme alcuni esemplari “surplus” dalla US Air Force.

Gli HU-16A andarono a sostituire i vecchi Cant Z.506, sino ad allora utilizzati dal soccorso aereo dell’Aeronautica Militare d’ istanza presso l’Idroscalo di Vigna di Valle sul lago di Bracciano.

Grumman HU-16 Albatross 15-5 tutt’ora esposto al museo di Vigna di Valle, Bracciano.

Gli Albatross del Soccorso Aereo furono protagonisti di innumerevoli missioni di salvataggio nei venti anni della loro vita operativa.

L’esemplare HU-16A (15-5) nella foto sopra è appartenuto all’85° Gruppo SAR del 15° Stormo di Ciampino. E’ giunto al Museo ammarando sul Lago di Bracciano nella sua ultima missione di volo nel 1978.

Segnaliamo inoltre un interessante articolo riguardante il caso di demolizione di un altro esemplare di Albatross (15-14) ricevuto dagli Stati Uniti e rimasto esposto presso il Museo dell’Aria Castello di San Pelagio fino al 2013, anno della sua distruzione: http://warbirdsnews.com/warbirds-news/veteran-grumman-albatross-senselessly-destroyed-italy.html

L’ Albatross 15-14 demolito nel 2013

Scheda tecnica

Engines (2x)Wright R-1820-76A Cyclone radial 1425 HP
Crew2
Passengers10
Maximum Takeoff Weight16.193 kg
Empty Weight10.380 kg
Speed380 km/h
Service Ceiling6,306 m
Range4.587 km
Wing Span29,46 m
Wing Area96,2 m²
Length18,67 m
Height7,87 m
Fonte dati tecnici: flugzeuginfo.net

Il record mondiale dell’ Albatross

Lo HU-16B ha inoltre stabilito un traguardo importante per i velivoli anfibi bimotori: ha raggiunto l’altitudine record di 32,883 piedi. Dopo questo record è stato ritirato dal servizio per lo USAF. Era il luglio 1973.


Fonti e riferimenti:

https://www.nationalmuseum.af.mil/Visit/Museum-Exhibits/Fact-Sheets/Display/Article/196902/grumman-hu-16b-albatross/

http://www.aeronautica.difesa.it/storia/museostorico/Pagine/GrummanHu16.aspx

http://www.flugzeuginfo.net/acdata_php/acdata_g64_en.php

https://arsof-history.org/articles/v9n1_military_recovery_page_1.html


Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato